Spese accessorie in un acquisto


Alessandro Mannarino - 6 Febbraio 2020 - 0 comments

Come noto, quando si intende comprare una casa, vanno valutate, oltre alla cifra di compravendita, anche diverse spese accessorie. Quante e quali sono? E mediamente a quanto ammontano?

Tipologia di spese.

In questo conteggio si presume che quella acquistata sia una prima casa, con un mutuo che varia dai 100.000 ai 200.000 €.

  1. Spese per l’istruttoria: è la fase in cui la banca compie tutta una serie di atti, che sono necessari a stabilire se il finanziamento può o meno essere concesso al richiedente. Il costo di questo processo è lo 0,25% dell’importo richiesto, quindi varia tra i 250 e i 500 €.
  2. Il costo del perito, che ha il compito di accertare il valore dell’immobile o evidenziare eventuali abusi o anomalie. Il costo in questo caso si aggira mediamente sui 200 .
  3. Una polizza assicurativa con la quale la banca si tutela da eventuali danni all’immobile dovuti a scoppio e incendio. Viene pagata annualmente per tutta la durata del mutuo ed il suo costo varia a seconda del valore dell’immobile, ma solitamente è di poche centinaia di euro.
  4. L’agenzia immobiliare che ha seguito la compravendita, che generalmente prende il 3% + IVA (senza IVA in caso l’agenzia sia una società semplice), questo è un costo che, come ovvio, può variare di molto a seconda dell’importo della compravendita. Mediamente si può collocare tra i 3.000 e i 4.500 €
  5. L’onorario del notaio. Innanzitutto è bene ricordare che sono state abolite le tariffe minime e massime per i notai, equiparandoli a tutti gli altri liberi professionisti, quindi esercitano in regime di concorrenza e pertanto il costo può dipendere anche dalla zona. Ma soprattutto si tenga presente che quanto si andrà a pagare non è composto solo dalla parcella vera e propria del notaio, ma da imposte e da una serie di oneri accessori legati alla sua professione:
    • L’imposta di registro, che è pari al 2% della rendita catastale, moltiplicata per coefficienti prestabiliti, che parte da un minimo di 1.000 € e difficilmente supera i 1.500 € (nel caso in cui si acquisti da un costruttore è invece dovuta l’IVA al 4% sul prezzo di acquisto e un’imposta di registro fissa pari a 200 €);
    • L’imposta ipotecaria di 50 € (diventa di 200 € se si compra da un costruttore);
    • L’imposta catastale di 50 € (diventa di 200 € se si compra da un costruttore);
    • Altri importi derivati da imposta di bollo, tassa ipotecaria, diritti di trascrizione presso la conservatoria, diritti di voltura catastale e di visura, tassa archivio notarile, cassa nazionale del notariato, iscrizione repertorio, visure ipotecarie e catastali, eccetera.

In ogni caso si tratta di spese che in parte il notaio ha già sostenuto per fare tutti i controlli e le verifiche necessarie per giungere alla stipula dell’atto, questo perché il notaio è obbligato anche a liquidare e riscuotere le tasse per conto dello Stato. Ciò significa che l’acquirente versa le tasse e le imposte direttamente al notaio, il quale successivamente le gira allo Stato. Infine, se per acquistare richiedete un mutuo, la parcella del notaio lievita fino quasi raddoppiare perché di fatto gli atti notarili sono due, il rogito notarile e l’atto di mutuo. Il notaio oltre a stipulare l’atto di mutuo redige una relazione preliminare dell’immobile che va consegnata alla banca per il mutuo e dopo l’atto iscrive ipoteca sull’immobile presso la conservatoria di stato.
In conclusione per il notaio si deve sborsare una cifra che oscilla tra i 2.500 e i 3.500 € senza mutuo, che diventa tra i 4.000 e i 5.000 € con mutuo.

Totale.

Ne emerge che l’importo per le spese accessorie dipende da davvero tanti fattori, che lo rendono piuttosto variabile, ma è comunque possibile fare una stima.

Nel caso in cui si ricorra ad un mutuo, le spese accessorie ricorrono mediamente a 5.500-7.500 €, che salgono a 7.500-10.000 € in caso di mutuo.

Un aumento ulteriore di circa 3.000-4.000 € si ha in caso di acquisto dal costruttore.

Related posts

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *